Loading...

Provvisori

I provvisori sono degli strumenti molto importanti per il medico odontoiatra, per l’odontotecnico e ovviamente per il paziente. Servono a sostituire il lavoro definitivo prima che quest’ultimo sia pronto. In realtà è riduttivo pensarli solo con questa funzione, perché un provvisorio fa molto di più: ci fornisce un’anteprima del lavoro finale, dandoci la possibilità di modificare il definitivo prima che esso venga realizzato. Un soluzione fondamentale quando la riabilitazione è estesa.

Con il provvisorio possiamo anticipare le forme, le dimensioni dei denti, la masticazione, gli ingombri, riducendo possibili errori che potrebbero essere fatti con il lavoro definitivo, non avendo dei dati di partenza.

Il materiale usato nella maggior parte dei casi è il PMMA (polimetilmetacrilato), più comunemente conosciuto come resina. La durata di questi dispositivi è limitata perché la resina ha la tendenza a usurarsi nel tempo.

La realizzazione di questo dispositivo provvisorio nella nostra struttura avviene utilizzando tecnologie CAD, ovvero la progettazione viene fatta interamente in modo digitale. La realizzazione, invece, viene fatta successivamente con tecnologia CAM, ovvero inviando il file creato in laboratorio a un centro di fresaggio che lo elabora e fresa il pezzo da noi progettato attraverso delle macchine specializzate, partendo da un disco pieno del materiale scelto. Questa tecnologia permette di eliminare dal manufatto residui di monomero che potrebbero, se gestiti in modo errato, dare delle intolleranze una volta che il provvisorio viene posizionato all’interno della bocca.

Con questo procedimento il provvisorio risulta molto più affidabile in termini di resistenza alla flessione, all’usura e meno soggetto all’assorbire liquidi, aumentandone la durata nel tempo rispetto a un provvisorio realizzato in laboratorio con le tecniche tradizionali.